edouard nasa, photos, spazio, scienza altamira, grotte, spagna, preistoria granchio, coco, birgus latro etna, sicilia, vulcani, italia titicaca, lago, bolivia, perù iguazù, cascate, argentina, brasile, unesco Nilo, fiumi, africa Cina, muraglia, fortezze
Seguimi in Twitter Seguimi in Facebook Seguimi in Pinterest Seguimi in LinkedIn Follow in Google+ Sottoscrivi il feed Seguimi  in StumbleUpon

Il respiro di un' intelligenza spirituale nelle foto di Raghu Rai.

Raghu Rai è uno dei più grandi fotografi indiani ed è membro dell'agenzia Magnum. Le sue immagini più note dell'India sono in genere ottimistiche e descrivono la vita spirituale del sub-continente. Raghu Rai è conosciuto per le numerose e ricche immagini di Kumbh Melas, Madre Teresa e della città sacra di Varanasi, con le quali ha colto gli aspetti più intimi della religione e della società indiana.

Quando Raghu Rai arriva a Bhopal da Delhi, la mattina dopo l'incidente della Union Carbide, con lo scopo di preparare un reportage sul più grande disastro industriale della storia, vede un'India molto diversa, scopre un paese distrutto, i cui abitanti vivono nel panico e nella disperazione. Rimane profondamente colpito dalla tragedia di Bhopal e comincia immediatamente a documentarne l'orrore. Le sue foto racconteranno a tutto il mondo il trauma e il dramma di una società costretta a pagare le colpe di altri. Oggi Bhopal, capitale della regione indiana centrale del Madhya Pradesh, è una città caotica. Gli abitanti vivono e lavorano per poter dimenticare i terribili giorni della tragedia; ma non è così semplice. Le tracce del passato restano indelebili.

La battaglia contro i problemi sanitari causati a decine di migliaia di sopravvissuti è ancora in corso, l'unità tossicologica dell'ospedale della città è costantemente sovraffollata, l'impianto della Union Carbide è ancora in piedi e le sostanze tossiche continuano a contaminare il suolo e l'acqua destinata agli usi domestici.
Raghu-Rai-poses-next-to-h-001
Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
Share on Google Plus

A proposito di Luca Soraci

Il mondo può essere considerato come un museo, un immenso museo che la natura el'uomo, rivali nella genialità hanno popolato di "meraviglie".
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento