edouard nasa, photos, spazio, scienza altamira, grotte, spagna, preistoria granchio, coco, birgus latro etna, sicilia, vulcani, italia titicaca, lago, bolivia, perù iguazù, cascate, argentina, brasile, unesco Nilo, fiumi, africa Cina, muraglia, fortezze
Seguimi in Twitter Seguimi in Facebook Seguimi in Pinterest Seguimi in LinkedIn Follow in Google+ Sottoscrivi il feed Seguimi  in StumbleUpon

Il meglio di Immagini del Mondo nel mese di Giugno 2013: ecco i 10 articoli più cliccati.

1.- Il granchio del cocco, il più grande artropode terrestre del mondo.

Il granchio del cocco (Birgus latro Linnaeus 1767) è il più grande artropode terrestre del mondo. È un paguro terrestre famoso per la sua abilità di rompere le noci di cocco con le sue forti chele per mangiarne il contenuto. Viene talvolta chiamato "granchio ladro" (in inglese robber crab) o "ladro delle palme" (in tedesco Palmendieb), perché alcuni granchi del cocco rubano oggetti luccicanti come padelle ed argenteria da case e tende. È anche noto come terrestrial hermit crab ("paguro terrestre"), a causa dell'uso di conchiglie da parte dei giovani individui (tuttavia il termine paguro terrestre si applica anche ad altri paguri terrestri, come per esempio il paguro terrestre australiano Coenobita variabilis).

2.- I giganti dei fiumi e laghi: dall'India al Congo.

Pesci tigre, squali di acqua dolce e altre creature gigantesche (e pericolose) che vivono in fiumi e laghi.
Pesci texani col muso da coccodrillo, squali che amano risalire i fiumi, pastinache da 550 kg dotate di una sorta di baionetta velenosa lunga 20 cm. Pesci elusivi, minacciosi, ammantati di leggenda che popolano i fiumi quanto i racconti del terrore che i pescatori si tramandano. Il pesce tigre è il più temuto di tutti: ha denti che si incastrano a tagliola come quelli del piranha ed è cosi aggressivo di attaccare anche i coccodrilli. Cacciati, studiati e poi liberati in acqua dai biologi come Jeremy Wade (foto). Atractosteus spatula è uno dei tipici pesci d'acqua dolce americani di grandi dimensioni: ne è stato infatti catturato in Louisiana un esemplare che pesava più di 135 kg ed era lungo circa 3 metri.

3.- La grande muraglia della Cina rappresenta la prima impronta dell'uomo: il muro che delimita e protegge.

La grande muraglia della Cina,lunga circa 3.500 chilometri, affiancata da 25.000 torri quadrate che si er­gono a 4 metri al di sopra dei bastioni, fu intrapresa fin dal terzo secolo prima della nostra èra per difendere contro i Tartari le province del Nord della Cina. Essa misurava allora 700 chilometri. Dal settimo secolo in poi, avendo gli imperatori Song conquistato i territori che costeggiavano dai due lati la muraglia, perdette la sua importanza strategica e fu abbandonata; ciò spiega come Marco Polo nel racconto dei suoi viaggi non ne faccia nessuna menzione.

4.- Grotte di Altamira, caverne spagnole famose per le pitture rupestri del Paleolitico superiore raffiguranti mammiferi selvatici e mani umane.

Le Grotte di Altamira sono delle caverne spagnole famose per le pitture rupestri del Paleolitico superiore raffiguranti mammiferi selvatici e mani umane. Si trova nei pressi di Santillana del Mar in Cantabria, 30 chilometri ad ovest di Santander. Queste grotte sono state incluse tra i patrimoni dell'umanitàUNESCO nel 1985.
Descrizione. La grotta è lunga 270 metri, e consiste di una serie di passaggi intrecciati e di camere. Il cunicolo principale ha un'altezza variabile dai due ai sei metri. La caverna si è formata grazie al crollo di precedenti fenomeni carsici nella roccia calcarea dei monti Vispieres.

5.- Falene, olfato e udito raffinati, memoria, intelligenza mimetica.


Olfatto e udito raffinati, memoria, intelligenza mimetica. Riescono a ingannare nemici temibili come i pipistrelli. Di più: non si fanno mettere in trappola neppure dall'uomo. Intrecciano traiettorie nel buio seguendo odori che solo loro possono percepire e che promettono cibo e accoppiamento. E così volando, mi­grano anche per migliala di chilometri, dall'Europa del Sud fino al­la Norvegia e oltre. Sono le falene, lepidotteri che in moli i conside­rano parenti poveri delle farfalle, capaci solo di danneggiare i ve­stiti negli armadi (le tarme sono falene) Invece sono un esercito di 200 mila specie diverse, e molte rivaleggiano con le farfalle più spetta­colari in bellezza.

6.- Il meglio di Immagini del Mondo nel mese di Maggio 2013: ecco i 10 articoli più cliccati.
L'Etna, tra mito e leggenda è il vulcano attivo più alto del continente europeo
.

L'Etna (Muncibeddu in siciliano) è un vulcano attivo che si trova sulla costa orientale della Sicilia (Italia), tra Catania e Messina. È il vulcano attivo più alto del continente europeo e uno dei maggiori al mondo. La sua altezza varia nel tempo a causa delle sue eruzioni, ma si aggira attualmente sui 3.340 m. s.l.m.
Il suo diametro è di circa 45 chilometri.Un tempo era noto anche come Mongibello.

7.- Scopri chi sono gli animali più veloci e più lenti della terra [Infografica].



8.-Cosa mi sapete dire a proposito delle api? [Infografica]



9.- Disegni super creativi: sculture sonore da Dentsu.



10.- Il Monte Rushmore, nel Dakota del sud, adorno di quattro effigie gigantesche.

Il Monte Rushmore, nel Dakota del sud, è adorno di quattro effigie gigantesche che richiesero quattordi­ci anni di un lavoro sovrumano allo scultore John Gutzon Borglum.
Appollaiate a 140 metri al di sopra della valle, queste teste alte 18 metri rappresentano quattro presi­denti la cui azione rimane esemplare per il popolo americano. Washington diresse la lotta armata per l'indipendenza contro le giubbe rosse del Re d'Inghilterra. Jefferson, erede del liberalismo della rivoluzione francese, stabilizzò i giovani Stati Uniti e fon­dò il partito repubblicano. Lincoln si sforzò di cementare nuovamente l'unità nazio­nale dopo la guerra di successione che oppose gli schiavisti del sud agli abolizionisti del nord. Finalmente Theodore Roosevelt fece degli U.S.A., la potenza che sorveglia l'ordine sul continente americano.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
Share on Google Plus

A proposito di Luca Soraci

Il mondo può essere considerato come un museo, un immenso museo che la natura el'uomo, rivali nella genialità hanno popolato di "meraviglie".
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento