edouard nasa, photos, spazio, scienza altamira, grotte, spagna, preistoria granchio, coco, birgus latro etna, sicilia, vulcani, italia titicaca, lago, bolivia, perù iguazù, cascate, argentina, brasile, unesco Nilo, fiumi, africa Cina, muraglia, fortezze
Seguimi in Twitter Seguimi in Facebook Seguimi in Pinterest Seguimi in LinkedIn Follow in Google+ Sottoscrivi il feed Seguimi  in StumbleUpon

Il meglio di Immagini del Mondo nel mese di Agosto 2014: ecco i 10 articoli più cliccati.

1.- Alla scoperta della mitica Ruta 40.
Alla scoperta della mitica Ruta 40.
La mitica RN 40, creata nel 1935, unisce 11 provincie di 3 differenti regioni del Paese, dall’estremo nord al confine con la Bolivia fino al “finis terrae” del sud, come una gigantesca colonna vertebrale lunga più di 5.000 km.   In parte su asfalto e in larga parte su pista, attraversa 236 ponti, incrocia 18 fiumi, si avvicina a 13 grandi laghi e salares, raggiunge 20 riserve naturali e parchi

2.- La vita nei villaggi indonesiani negli scatti di Herman Damar.
La vita nei villaggi indonesiani negli scatti di Herman Damar
Herman Damar è un fotografo Indonesiano che vive a Jakarta. Con i suoi scatti ci regala uno scorcio sulla vita quotidiana nei piccoli villaggi dell'Indonesia.   Sono splendide foto che dipingono un mosaico intimo e colorato che ha come protagonisti gli indonesiani e il loro stretto rapporto con la Terra. Molte delle sue fotografie hanno come protagonisti i bambini e la loro stretta

3.- Chi opta per una vacanza in Sardegna ha modo di soddisfare una molteplicità di interessi.
Chi opta per una vacanza in Sardegna ha modo di soddisfare una molteplicità di interessi.
Chi opta per una vacanza in Sardegna ha modo di soddisfare una molteplicità di interessi. Per esempio, il Sud sardo è il luogo più ricco d’archeologia della Sardegna.   E' possibile  godere delle testimonianze provenienti dall'antichità nei diversi musei e aree archeologiche, dove si trovano i prodotti e le opere dei popoli pre-Nuragici e Nuragici, ma anche dei Fenici e dei Cartaginesi, dei

4.- Le illustrazioni digitali di Catrin Welz-Stein.
Le illustrazioni digitali di Catrin Welz-Stein.
Si tratta di composizioni molto particolari realizzate con colleges di vecchie foto o illustrazioni.   L’illustratrice, che vive e lavora in Malesia, crea delle vere e proprie opere surreali ispirate alle favole, al folklore, al medioevo e all’Art nouveau che si trasformano in storie dal sapore nostalgico, romantico, etereo e malinconico.   Qualcosa che si avvicina di più al mondo dei sogni

5.- Contraddizioni del genere umano nelle illustrazioni di Pawel Kuczynski.
Contraddizioni del genere umano nelle illustrazioni di Pawel Kuczynski.
Satira e illustrazione possono andare d’amore e d’accordo? In Italia abbiano un ‘illustratore satirico molto noto che si chiama Giorgio Forattini, molto discusso in passato e querelato una miriade di volte perchè prende di mira politici e personaggi che vi orbitano intorno.   L’artista che vi presento oggi è Pawel Kuczynski e le sue illustrazioni si concentrano sulla satira ma in una maniera

6.- Le illustrazioni fashion di Laura Laine.
Le illustrazioni fashion di Laura Laine.
Le illustrazioni fashion di Laura Laine sono bellissime, incredibilmente dettagliate e soprattutto non passano inosservate, perchè sono potenti e catturano l’attenzione.   Laura Laine è un’illustratrice freelance di grande talento che lavora per alcuni dei marchi più famosi del mondo della moda tra cui: Sephora, Zara, H&M, ma anche parecchie riviste di grande rilievo come il The New York Times

7.- István Sándorfi e l’iperrealismo delle immagini fotografiche.
István Sándorfi e l’iperrealismo delle immagini fotografiche.
István Sándorfi pittore di origine ungherese trasferito con la famiglia in giovane età prima in Germania e poi a in Francia a Parigi dove frequentò École nationale supérieure des Beaux-Arts. Nato nel 1948 e morto nel 2007 appartiene alla corrente iperrealista ungherese. “I never had the impression that I really knew how to paint, not in the past, not now. If you paint, you are simply never

8.- Il Giganotosaurus carolinii è il più grande dinosauro carnivoro mai esistito.
Il Giganotosaurus carolinii è il più grande dinosauro carnivoro mai esistito.
Il Giganotosaurus carolinii è considerato il più grande dinosauro carnivoro mai esistito.   Vissuto nel periodo cretaceo, il Giganotosauro era un feroce teropode lungo 13 metri e pesante 13 tonnellate, 2 metri di pauroso cranio, misure che umiliano il più noto Tirannosaurus Rex.   È il sogno di ogni paleontologo, specie se di otto anni. Il luogo del ritrovamento – recente – del Gigantosauro

9.- Visitando il MoMA tra elefanti, manichini nudi e rottami incastrati per sopravvivere oltre la ruggine.
Visitando il MoMA tra elefanti, manichini nudi e rottami incastrati per sopravvivere oltre la ruggine.
Schermi paralleli che proiettano i piedi di un elefante che cammina in una stanza , una famiglia di manichini nudi, rottami incastrati per sopravvivere oltre la ruggine, generazioni di giochi elettronici: il primo piano, lo ammetto, mi lascia perplesso. Anche una pittoresca vecchietta, curva su vertebre malandate, si chiede dubbiosa che cosa stia vedendo. Sì, sono perplesso, ma mi dico che è


10.- In The Dollhouse la fotografa Dina Goldstein racconta la vita ultra-patinata e triste di una Barbie infelice e sola.
In The Dollhouse la fotografa Dina Goldstein racconta la vita ultra-patinata e triste di una Barbie infelice e sola.
Dopo aver visto il lato più nero della vita di Barbie ci viene offerta un’altra chiave di lettura sulla vita della bambola più famosa e iconica del mondo.   Se ieri la fotografa Mariel Clayton ci ha lasciato una Barbie assassina, sadica e depressa, ai limiti del ricovero coatto, oggi la fotografa Dina Goldstein, un’artista canadese, mette sulla graticola la vita da sogno della bambolona bionda
Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
Share on Google Plus

A proposito di Luca Soraci

Il mondo può essere considerato come un museo, un immenso museo che la natura el'uomo, rivali nella genialità hanno popolato di "meraviglie".
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento