edouard nasa, photos, spazio, scienza altamira, grotte, spagna, preistoria granchio, coco, birgus latro etna, sicilia, vulcani, italia titicaca, lago, bolivia, perù iguazù, cascate, argentina, brasile, unesco Nilo, fiumi, africa Cina, muraglia, fortezze
Seguimi in Twitter Seguimi in Facebook Seguimi in Pinterest Seguimi in LinkedIn Follow in Google+ Sottoscrivi il feed Seguimi  in StumbleUpon

Il meglio di Immagini del Mondo nel mese di Settembre 2013: ecco i 10 articoli più cliccati.

1.- Le incredibile sculture in legno di Jeffro Uitto.
Jeffro Uitto1Artista con sede a Washington Jeffro Uitto crea sculture sbalorditive di legno. Jeffro ha costruito le cose di legno fin dal liceo, utilizzando le forme contorte di legni per creare forme vivaci. Ogni pezzo di legno viene trovato e salvato dalle rive del Tokeland, le rive Smith Creek, o le valli tra il Willapa Hills. A tempo debito i bastoni vari, lastre, e le radici sono curate e poi convertite in animali, uccelli, sedie e telai di porte.

2.- Audrey Kawasaki artista di notevole talento immaginativo e tecnico.
audrey kawasaki ak1-645x818Pittrice ventiseienne di notevole talento immaginativo e tecnico, Audrey Kawasaki  e’ senza dubbio la piu’ importante artista emergente della scena pop-surrealista californiana. Il suo esordio, malgrado la giovane età, risale al 2003, quando espone per la prima volta a Los Angeles, dove e’ nata da genitori giapponesi. Da allora hanno fatto seguito numerose esposizioni personali e collettive in California e in Canada, mentre l’anno prossimo esporrà anche in Giappone e a New York. La giovane artista, che disegna da quando e’ bambina, ha completato il suo percorso studiando alcuni anni a New York. La sua pittura si compone di sottili e diluitissimi strati di colore che lasciano trasparire la naturale venatura del legno in modo che quest’ultima si integri sinuosamente con l’immagine creata dall’artista. Il risultato che ne deriva e’ magico: la figura sembra affiorare dal legno come se fosse sempre appartenuta alla materia e questo conferisce al quadro una felicissima armonia.

3.- Grotte di Altamira, caverne spagnole famose per le pitture rupestri del Paleolitico superiore raffiguranti mammiferi selvatici e mani umane.
Le Grotte di Altamira sono delle caverne spagnole famose per le pitture rupestri del Paleolitico superiore raffiguranti mammiferi selvatici e mani umane. Si trova nei pressi di Santillana del Mar in Cantabria, 30 chilometri ad ovest di Santander. Queste grotte sono state incluse tra i patrimoni dell'umanitàUNESCO nel 1985. La grotta è lunga 270 metri, e consiste di una serie di passaggi intrecciati e di camere. Il cunicolo principale ha un'altezza variabile dai due ai sei metri. La caverna si è formata grazie al crollo di precedenti fenomeni carsici nella roccia calcarea dei monti Vispieres.

4.- Le Cascate di Iguazu sono tra le piu belle del mondo.
;
Le cascate di Iguazu sono cascate generate dal fiume Iguazú situato sul confine tra lo stato Brasiliano del Paraná e la provincia Argentina di Misiones. Il sistema di cascate consiste di circa 300 cascate, con altezze fino a 70 metri, lungo 2.7 kilometri del fiume Iguazù. La Garganta del Diablo ("Gola del diavolo"), una gola a forma di U profonda 150 metri e lunga 700 metri, è la più imponente, e segna il confine tra Argentina e Brasile. Il nome Iguazù viene dalle parole Guaranì y (acque) e guasu (grandi).

5.- HP Lovecraft, mitologia dei Grandi Antichi, Cthulhu e il Necronomicon (2a parte).
La Stirpe del Graal e la 'linea di sangue' dei Grandi Antichi sono la stessa cosa. Sono stati rappresentati come archetipici mostri marini quali il Leviatano e Dagon, Signore del Profondo, e incarnati dalle divinità del mondo sotterraneo - o 'Abisso' - che popolarono l'immaginario di molte antiche culture. Basta un esame superficiale della opera più significativa di Lovecraft - Il Richiamo di Cthulhu - per constatare come il suo intero impianto mitologico si basi sul Libro di Enoch (v. post correlati) il mito dei Nephilim narrato nella Genesi biblica, ed il mito universale della caduta di Atlantide. Il personaggio principale del Richiamo di Cthulhu rinviene tra le proprietà di un defunto prozio uno strano idolo di pietra raffigurante un ibrido tra "un polpo, un drago dotato di piccole ali e la caricatura di un essere umano."

6.- Il mondo di Tolkien visto dai fratelli Hildebrandt (1a parte)
Aprirà il 1 ottobre 2013, dopo sette anni di lavoro (a partire dal 2008), il Greisinger Museum. Situato a Jenins (Svizzera), ospiterà la Greisinger Middle Earth Collection, la più grande collezione di libri, opere d'arte, memorabilia e oggetti del mondo di J.R.R. Tolkien, autore di classici come Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit.A realizzare quest'opera un collezionista di nome Bernd Greisinger, che negli anni ha raccolto migliaia e migliaia di libri, illustrazioni, pezzi unici o rarissimi, oggetti da collezione e memorabilia dei film di Peter Jackson, e ha deciso di costruire - sostanzialmente nel giardino di casa sua a Jenins - un museo per ospitarle e condividerle con gli appassionati di tutto il mondo che vorranno visitarlo. Un passato nel mondo della finanza, Bernd si è ora ritirato per dedicarsi interamente a questo progetto, e ci ha accolti a marzo per visitare il museo in costruzione.

7.- Il mondo di Tolkien visto dai fratelli Hildebrandt (2a parte)
se��or de los anillosAprirà il 1 ottobre 2013, dopo sette anni di lavoro (a partire dal 2008), il Greisinger Museum. Situato a Jenins (Svizzera), ospiterà la Greisinger Middle Earth Collection, la più grande collezione di libri, opere d'arte, memorabilia e oggetti del mondo di J.R.R. Tolkien, autore di classici come Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit. A realizzare quest'opera un collezionista di nome Bernd Greisinger, che negli anni ha raccolto migliaia e migliaia di libri, illustrazioni, pezzi unici o rarissimi, oggetti da collezione e memorabilia dei film di Peter Jackson, e ha deciso di costruire - sostanzialmente nel giardino di casa sua a Jenins - un museo per ospitarle e condividerle con gli appassionati di tutto il mondo che vorranno visitarlo.

8.- San Gimignano, incantevole borgo miedioevale movimentato dalle variopinte bandiere delle sue contrade.
san-gimignano2-620x462San Gimignano è incantevole anche sotto la pioggia, quando i suoi vicoli si riempiono di un fiume disordinato di ombrelli colorati. Quando il cielo prende il colore della pietra con la quale sono costruiti i palazzi, ma viene movimentato dalle variopinte bandiere delle sue contrade.
Quando una certa bruma la avvolge, donandole quel fascino misterioso e schivo capace di trasportarti indietro nei secoli fino all’epoca medioevale.
Quella delle lotta per le investiture, tra Guelfi e Ghibellini, qui rappresentati dagli Ardinghelli e dai Salvucci, quella delle botteghe e dei mercanti, quella delle famiglie benestanti che per ostentare al mondo il proprio potere economico e sociale ordinavano la costruzione di una torre. E se una avesse mai prevalso su un’altra, la rispettiva torre veniva rasa al suolo in segno di sconfitta.

9.- HP Lovecraft, mitologia dei Grandi Antichi, Cthulhu e il Necronomicon (2a parte).
La Stirpe del Graal e la 'linea di sangue' dei Grandi Antichi sono la stessa cosa. Sono stati rappresentati come archetipici mostri marini quali il Leviatano e Dagon, Signore del Profondo, e incarnati dalle divinità del mondo sotterraneo - o 'Abisso' - che popolarono l'immaginario di molte antiche culture. Basta un esame superficiale della opera più significativa di Lovecraft - Il Richiamo di Cthulhu - per constatare come il suo intero impianto mitologico si basi sul Libro di Enoch (v. post correlati) il mito dei Nephilim narrato nella Genesi biblica, ed il mito universale della caduta di Atlantide.
Il personaggio principale del Richiamo di Cthulhu rinviene tra le proprietà di un defunto prozio uno strano idolo di pietra raffigurante un ibrido tra "un polpo, un drago dotato di piccole ali e la caricatura di un essere umano."

10.- Il meglio di Immagini del Mondo nel mese di Luglio 2013: ecco i 10 articoli più cliccati.
L'illusione della Food Art, espressione artistica attraverso il cibo.
food-art-01Se continuerete nella lettura del post troverete molte altre divertenti immagini di quello che non saprei se definire un vero artista o un grandissimo amante del cibo.
Intuitivamente penseresti che “Food Art” voglia dire arte del cibo, e in effetti siamo lì attorno: si tratta appunto di sfumature. Ti potresti chiedere allora cosa sta a significare “Art of Food”, che qualche differenza ci deve essere.  Ebbene, fonti accreditate dicono che la “Food Art” è l’espressione artistica attraverso alimenti e commestibili, ma nella quale il cibo è solo strumentale all’arte stessa.
Per esempio, se per la sua opera uno scultore invece del marmo usasse – che so – il pane senza che nessuno se ne volesse poi cibare, ecco.
Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
Share on Google Plus

A proposito di Luca Soraci

Il mondo può essere considerato come un museo, un immenso museo che la natura el'uomo, rivali nella genialità hanno popolato di "meraviglie".
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento