edouard nasa, photos, spazio, scienza altamira, grotte, spagna, preistoria granchio, coco, birgus latro etna, sicilia, vulcani, italia titicaca, lago, bolivia, perù iguazù, cascate, argentina, brasile, unesco Nilo, fiumi, africa Cina, muraglia, fortezze
Seguimi in Twitter Seguimi in Facebook Seguimi in Pinterest Seguimi in LinkedIn Follow in Google+ Sottoscrivi il feed Seguimi  in StumbleUpon

Il Parco Nazionale di Tumucumaque una delle aree del pianeta biologicamente più variegata.

tumucumaque_brasileTumucumaqueIl Parco Nazionale di Tumucumaque, che si trova nel nord del Brasile, è un luogo speciale.

Oltre a essere la più grande riserva tra quelle della sua tipologia, è anche una delle aree del pianeta biologicamente più variegata.

Tutto ciò rende il Parco Nazionale di Tumucumaque una priorità mondiale ampiamente accettata per la conservazione e lo sviluppo sostenibile.

Caratteristiche chiave del parco:

    È la più grande riserva di foresta tropicale (38.867 chilometri quadrati, pari quasi alla grandezza della Svizzera).
    Ospita circa il 14 % di tutte le specie di anfibi e circa il 54 % di tutte le specie di uccelli dell'Amazzonia, senza parlare dei grandi gruppi di almeno otto specie in via d'estinzione, tra cui il giaguaro.
    Include parte dello Scudo della Guiana che comprende il 25 % delle restanti foreste tropicali mondiali, di cui l'80-90 % è ancora incontaminato.
    Racchiude le ultime grandi riserve di acqua incontaminata del Neotropico, che accoglie circa il 20 % di tutta l’acqua terrestre
    È una delle ultime regioni tropicali della terra incredibilmente inalterata dall'uomo.
    Contribuisce significativamente alla regolazione del clima attraverso l'assorbimento del calore e i depositi di carbone.

Tuttavia, vi sono alcune problematiche serie. Miniere d'oro, deforestazione, caccia, pesca e nuovi insediamenti non sostenibili illegali stanno emergendo come grandi minacce per l'intera biosfera.

Per questo, nel 2002 il WWF e il Ministero dell'Ambiente brasiliano hanno trasformato l’area in un parco grande 38.800 chilometri quadrati. Da quel momento, la Banca Mondiale, il GEF(Global Environmental Facility) e molti altri hanno iniziato a sostenere la preservazione di questa preziosa regione.

Ecosia sostiene il lavoro del WWF in Amazzonia ed è orgogliosa di contribuire a proteggere il territorio di conservazione di Tumucumaque con l’80 % dei guadagni.

Tumucumaque Map

L'approccio ambientale di Ecosia.

Ecosia crede che oggi, una delle più gravi minacce all'umanità, sia la salute ambientale del pianeta e che la sostenibilità sia l’unica soluzione duratura. Come social business, Ecosia ha scelto di focalizzarsi sulla sostenibilità ambientale, che rappresenta il suo obiettivo principale, piuttosto che sul profitto.

A questo scopo, Ecosia mira alla crescita massima di utenti per dare il massimo contributo possibile alla protezione delle foreste pluviali mondiali, i polmoni del nostro pianeta. Il cambiamento sostenibile richiede in ogni caso una cooperazione con società e organizzazioni provenienti da diversi background sociali ed economici, allo scopo di cercare una soluzione integrata e di ampie vedute.

Grazie all’esperienza dei partner in vari campi, gli sforzi collettivi di Ecosia crescono esponenzialmente. E’ per questo che, almeno l’80 % dei guadagni generati dai prodotti e dai servizi di Ecosia, è diretto a uno dei programmi di sostenibilità ambientale più vasto e rispettato al mondo.

Non solo Ecosia contribuisce a salvare la foresta pluviale, ma compensa anche le emissioni di CO2 prodotte da ogni ricerca attraverso PURE e i progetti gold standard! Inoltre, i server di Ecosia sono alimentati da energia verde.

Tumucumaque

Tumucumaque2

Tumucumaque_iguana

frenchguiana

tumucumaque_lagarto

Tumucumaque_pianta

Tumucumaque_uccello

Tumucumaque_uccello_2

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Share on Google Plus

A proposito di Luca Soraci

Il mondo può essere considerato come un museo, un immenso museo che la natura el'uomo, rivali nella genialità hanno popolato di "meraviglie".
    Blogger Comment
    Facebook Comment

1 commenti:

  1. Bellissimo, non sapevo neanche della sua esistenza. Il Brasile è meraviglioso!

    RispondiElimina